L' ENSEMBLE MUSICALE FACTORY

ensable-musicale-factory-popsophia

Da Franco Battiato a Raffaella Carrà, da Jim Morrison a David Bowie, da Lucio Battisti a Lucio Dalla. Non c’è autore che non abbiano affrontato.

La Factory, la band ufficiale dei philoshow di Popsophia, si caratterizza per un’assoluta flessibilità e professionalità capace di affrontare anche le sfide più ardite e azzardate.

 

Un ensemble musicale composto da, in ordine alfabetico, Mattia Bastianelli voce,  Manuel Casisa tastiera e voce, Riccardo Catria tromba e arrangiamenti, Daniela Corradini violino, Ludovica Gasparri  alla voce e direzione vocale, Anna Greta Giannotti chitarra e direzione musicale, Mattia Leoni batteria, Daniele Maggi trombone, Marco Martellini chitarra e voce, Leonardi Rosselli sassofono, Claudio Zappi basso.

 

Grazie alle esecuzioni live di brani di autori nazionali e internazionali costruiscono la narrazione sonora dei philoshow, gli spettacoli di musica e filosofia  prodotto in esclusiva da Popsophia con l’ideazione di Lucrezia Ercoli e la regia di Riccardo Minnucci.

"La Factory, in questi anni, ha capito sempre più come adattarsi alla tipologia unica dello spettacolo di Popsophia. Ha costruito un sound particolare, per valorizzare il tema del philoshow, con personalità ma anche con rispetto per i brani che siamo chiamati a interpretare. Negli anni abbiamo aggiunto e tolto elementi, voci, strumenti per raggiungere il perfetto equilibrio.

Fra noi musicisti c’è grande empatia. Non è un normale concerto, occorre massima concentrazione perché ci sono momenti di stop dedicato agli interventi e non bisogna perdere l’energia. I tempi sono televisivi, bisogna stare al ritmo della diretta.

Questo tipo di format permette di spaziare fra tanti generi musicali, c’è una grande teatralità che permette di esprimersi e di osare. Gli spettacoli sono complessi da realizzare, io assegno i brani ai cantanti rispettando le diverse vocalità e personalità presenti nel nostro gruppo. Ogni serata è unica: cambia il pubblico, cambiano gli ospiti esterni e le location del festival. Ogni sera è una sfida artistica."

Al coordinamento musicale un’altra pink lady della musica, la chitarrista Anna Greta Giannotti: "All’inizio nel 2016 siamo partiti con l’ensemble classico formato da sax, basso, batteria, due chitarre e due voci.

Poi nel tempo la Factory si è modificata: oggi è formata da ben 11 elementi che includono anche violino, tromba e trombone, quindi abbiamo delle sfumature musicali e dei colori che si sono aggiunti nel tempo e che hanno dato un suono ben preciso alla band.

Siamo cresciuti tantissimo dal punto di vista musicale ma anche umano, perché si sono creati dei rapporti di amicizia molto stretti e possiamo dire di essere una vera e propria famiglia. Lavorare fra musica e filosofia consente di approfondire aspetti inediti dei brani che si eseguono, facendolo vedere e sentire con occhi e orecchie nuove.

Popsophia è l’unione tra musica e filosofia che molti ritengono improbabile, invece sono due arti che trovano un punto di unione, e quando questa magia avviene ce ne accorgiamo dalla reazione stupefatta del pubblico che rimane a bocca aperta”.

... ED ECCO LA FACTORY

andrea-angeloni-band-factory-popsophia

Andrea Angeloni

Trombone

Mattia Bastianelli

Mattia Bastianelli

Voce

manuel-casisa-popsophia

Manuel Casisa

Tastiera e Voce

Riccardo Catria

Riccardo Catria

Tromba

daniela-corradini-popsophia

Daniela Corradini

Violino

Ludovica Gasparri

Voce

Anna Greta Giannotti

Chitarra

mattia-leoni-popsophia

Mattia Leoni

Batteria

 

daniele-maggi-popsophia

Daniele Maggi

Trombone

 

martellini-band-factory-popsophia

Marco Martellini

Chitarra e voce

 

Leonardo Rosselli

Leonardo Rosselli

Sassofono

 

Claudio-Zappi-band-factory-popsophia

Claudio Zappi

Basso

LA FACTORY A SUON DI IMMAGINI