Autres regards, lo sguardo nuovo

In mostra nello spazio virtuale MeGa, la Meta Gallery di Popsophia un concept culturale su “l’altro sguardo”. In esposizione opere fotografiche di artisti come Man Ray, Duchamp e Salvador Dalì reinterpretate in digitale, che suggeriscono una realtà diversa da quella che appare.

 

Popsophia è un altro sguardo sul mondo della filosofia, mettiamo in mostra un pensiero”. Con queste parole Evio Hermas Ercoli ha introdotto la novità 2022 di Popsophia a Civitanova.

 

Dopo la presentazione di MeGa, la galleria virtuale modulare e interattiva, si apre la prima mostra concettuale attorno alla pop filosofia. Si tratta di un progetto culturale che vuole innovare l’esperienza del percorso museale, recidendo i legami con l’arte pittorica per approdare agli NFT.

 

L’arte con la tela al chiodo è terminata – afferma Ercoli – una città come Civitanova non può non ripartire da forme che utilizzino i linguaggi della contemporaneità”.

 

 

La mostra intavola un meta discorso attorno alla pop filosofia. Come Popsophia rappresenta uno sguardo nuovo sulla filosofia, così “Autres regards” (letteralmente altri sguardi) vuole mostrare nelle opere d’arte di artisti come Man Ray, Duchamp e Salvador Dalì, il contenuto “altro” rispetto a ciò che appare.

In mostra fotografie iconiche che hanno fatto la storia dell’arte come “Violon d’Ingres” e “Preghiera” di Man Ray e “In voluptas mors” di Salvador Dalì reinterpretate in digitale dal visual artist Massimo Macellari.

 

Ma anche gli esperimenti di Duchamp con i “Rotoreliefs” e “Anemic Cinema”.

 

Su tutte un simbolo: la spirale, il logo della Pop filosofia scelto ormai 10 anni fa che diventa metafora interpretativa di tutto il percorso espositivo.

Grazie ai visori 3D lo spettatore può immergersi nelle 7 sale della mostra, visitarle in sequenza seguendo il filo della narrazione che viene spiegato di volta in volta in presenza dell’opera per poi arrivare alla conclusione finale in una sorta di viaggio ipnotico e iniziatico: 

 

“Popsophia non è dunque la distrazione dello sguardo – conclude il curatore Hermas Ercoli – è proprio un altro sguardo, un ‘autre regard’. Affrontiamo questo sguardo, lo esibiamo, lo esponiamo, lo mettiamo in mostra. Mettiamo in mostra un pensiero”.

Autres Regards Rocksophia MeGa

Al primo accesso l’utente verrà accompagnato da una guida interattiva, che permetterà di familiarizzare con i comandi necessari alla navigazione della galleria attraverso una scalinata che porta all’interno di un salone composto da 7 sale, ognuna delle quali, ospiterà un’opera differente

 

L’utente potrà esplorare lo spazio virtuale utilizzando i comandi di spostamento e rotazione o, nel caso del Visore VR, semplicemente guardandosi intorno.

 

INFO UTILI PER LA VISITA

Fino al 31 luglio la mostra si potrà visitare con gli appositi visori VR nello spazio espositivo allestito al Lido Cluana.

 

 

Sarà aperta dalle 21:30 alle 24:00 e le prenotazioni per accedere alla visione con visore saranno prese direttamente sul posto.

Dopo il Festival si potrà accedere alla mostra anche via web da desktop e smartphone, senza alcun tipo di download o installazione, attraverso il link che sarà pubblicato sul sito di Popsophia.

La mostra, che ha il contributo della Regione Marche e del Comune di Civitanova Marche, è realizzata grazie agli sviluppatori digitali Alessandro Nardi e Leonardo Nardi, developer di MeGa, assieme all’artista digitale Massimo Macellari creator dei video digitali.